DIETA PER DIMAGRIRE – ECCO LA STRATEGIA MIGLIORE PER TE

Stare a dieta non è di sicuro facile: se lo fosse, infatti, non ci sarebbero migliaia di persone che lottano contro i chili di troppo.

La fame, le occasioni sociali, la voglia di un dolcetto dopo cena e la necessità di passare molte ore da seduta per lavoro o per lo studio rendono davvero difficile raggiungere l’obbiettivo di perdere un paio di chili.

Questo non significa, però, che sia impossibile.

Anzi, con le strategie giuste sarà addirittura più facile di quanto ti possa aspettare.

In questo articolo non troverai la soluzione magica adatta a tutti: non ti dirò di non mangiare i carboidrati alla sera, di seguire la dieta chetogenica o di eliminare i latticini. Niente di questo, infatti, ti porterà al tuo obbiettivo.

Al contrario, ti svelerò qual è la vera strategia che ti porta al successo a lungo termine e ti farà perdere i chili di troppo senza mai riprenderli.

Come funziona il dimagrimento?

Partiamo però dalla base.

Come forse già ben sai, per perdere peso hai bisogno di bruciare più calorie rispetto alle calorie che mangi. Questo viene comunemente detto bilancio energetico negativo.

CALORIE MANGIATE < CALORIE BRUCIATE = PERDITA DI PESO

Qualsiasi strategia alimentare, se ti porta a mangiare di meno rispetto alle calorie che bruci, ti farà perdere peso.

Puoi seguire una dieta chetogenica e perdere peso.

Puoi seguire una dieta vegana e perdere peso.

Puoi seguire il digiuno intermittente e perdere peso.

Puoi seguire la dieta flessibile e perdere peso.

Quale di queste strategie però è la migliore?

Se pensi che esista una dieta migliore delle altre per perdere peso, mi dispiace deluderti ma non esiste.

Perché le diete tradizionali sono spesso un fallimento?

Il 95% delle persone che inizia a seguire una dieta fallisce: o non raggiunge l’obiettivo di peso prefissato, oppure perde peso ma entro un anno lo riprende e spesso con gli interessi.

Tutte le diete del mondo si focalizzano nel farti perdere peso in modo veloce, ma non si concentrano nel mantenere il peso perso. Il loro obiettivo è solamente il dimagrimento, ovvero il numero che vedi scendere sulla bilancia.

Spesso, poi, quello che perdi è acqua e glicogeno. In realtà, dunque, non perdi grasso.

La strategia usata da qualsiasi dieta esistente è semplicemente quella di farti credere a qualsiasi strana magia affinché tu alla fine sia in deficit calorico.

Prova a mangiare solamente mele e petto di pollo per due settimane.

Quante mele e quanto pollo mangeresti? Immagino che già dopo la prima settimana preferiresti stare a digiuno piuttosto che mangiare gli stessi due alimenti fino alla nausea.

Ecco perché vietare un certo tipo di alimenti ti porta automaticamente a mangiare di meno.

Per quanto tempo però potresti seguire una dieta del genere? Molto poco, suppongo.

Ora puoi capire il problema delle diete restrittive e fai-da-te: non sono sostenibili nel tempo.

La vera strategia vincente per perdere peso

L’unico fattore per avere successo nella dieta è molto semplice:

La strategia migliore per perdere peso è quella che riesci a seguire per più tempo possibile, che ti appaga, permettendoti di mangiare tutto ciò che ti piace, ed è sostenibile nel lungo periodo.

Ecco perché non esiste una dieta migliore dell’altra, ma solamente LA STRATEGIA ADATTA AL TUO CASO.

Se al mattino non hai fame o non hai tempo di fare colazione, probabilmente il digiuno intermittente è quello che fa al caso tuo. Saltando un pasto nel corso della giornata creerai un deficit di circa 500 calorie, e potrai goderti tutti gli altri pasti senza restrizioni.

Mangi volentieri pasta e pane? Prova a seguire una strategia low-fat e high-carb, ovvero ad alti carboidrati e bassi grassi. In questo modo avrai meno probabilità di dover rinunciare ai cibi che più ti piace mangiare.

Quello che conta è che trovi la strategia migliore per te, altrimenti sei destinata a far parte del 95% di persone che fallisce nel tentativo di perdere peso.

Uno studio randomizzato controllato pubblicato nel 2005 nella rivista International Journal of Obesity ha esaminato il rapporto tra l’aderenza e la sostenibilità della dieta e la perdita di peso.

I risultati dello studio, condotto su 181 donne sovrappeso o obese per la durata di un anno, mostrano come le strategie per rendere la dieta più sostenibile siano di fondamentale importanza quando si ricerca una perdita di peso. I soggetti che sono stati più aderenti alla dieta assegnata hanno perso in media 8.3 chili mentre quelli meno aderenti solamente 1.9 chili.

Questo per dire che poco importa se sei vegana, segui il digiuno intermittente o adotti la dieta flessibile con il calcolo delle calorie. Quello che conta è che tu trova la strategia migliore per te, che ti permetta di stare in deficit calorico mangiando ciò che ti appaga di più.

La strategia che segui, ovviamente, deve avere alcuni punti fondamentali:

  • Sufficienti proteine per mantenere la massa muscolare;
  • Sufficienti frutta e verdura e alimenti non processati per fornire al tuo corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno e saziarti più a lungo;
  • Un programma di allenamento con i pesi, per perdere peso in modo qualitativo.

Se finora i tuoi tentativi di perdere i chili di troppo e ottenere un fisico tonico e snello sono falliti, probabilmente non hai seguito la strategia giusta.

Puoi continuare a fare tentativi su tentativi a caso, senza un programma ben strutturato a lungo termine, oppure puoi contattarmi per un primo colloquio di anamnesi gratuito.

Solo con la giusta strategia alimentare e un piano di allenamento ben strutturato e a lungo termine potrai ottenere i risultati che desideri.

Ti aspetto, scrivimi una e-mail a coaching@silviamoretto.de per fissare il tuo appuntamento gratuito.

Silvia

Fitness Coach XWOMAN

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *