PERCHÉ IL 95% DELLE DIETE È DESTINATO A FALLIRE?

Nell’era dell’internet, in cui tutte le informazioni sono a portata di un click, è diventato difficile se non impossibile, distinguere le informazioni e i nuovi studi scientifici dalle mode del momento prive di ogni base scientifica. La dieta chetogenica ha fondamenti scientifici e quindi è una strategia alimentare valida ed efficace mentre la dieta dell’anguria è l’ultima moda dell’estate che non ti porterà ad avere nessun risultato estetico?

Se provi a cercare in internet la miglior strategia per dimagrire verrai sommersa da migliaia di informazioni diverse. Alcuni sostengono che dovresti seguire una dieta vegana, altri ancora che la dieta paleo sia la più efficace. Tua zia ha però iniziato una dieta chetogenica e ne è entusiasta ma sul giornale hai letto che basta solamente non mangiare carboidrati dopo le 18.

Esiste davvero una dieta che è più efficace delle altre?

La risposta, purtroppo, è NO.

Se così fosse, ci sarebbe una persona in questo mondo che guadagnerebbe milioni con questa dieta e avrebbe risolto il problema del sovrappeso e dell’obesità. Purtroppo però nei fatti questa dieta non esiste.

La miglior dieta per perdere peso è quella che puoi adottare come strategia alimentare per tutta la vita e che per te è sostenibile e appagante.

Tutte le diete del mondo, dalla dieta paleo, alla dieta mediterranea fino alla dieta dell’anguria, hanno solo un fattore in comune che determina la perdita di peso: il DEFICIT CALORICO.

Se segui una dieta vegana perderai peso, se le calorie che introduci con la dieta sono inferiori a quelle che il tuo corpo brucia durante il giorno.

Lo stesso principio vale per la dieta chetogenica, mediterranea, paleo e dell’anguria: quello che determina la perdita di peso è il deficit calorico, indipendentemente da quali alimenti scegli nella tua dieta.

CALORIE INTRODOTTE < CALORIE BRUCIATE = PERDITA DI PESO

Perché dunque il 95% delle diete è destinato a fallire?

Nella maggior parte dei casi il problema non è la perdita di peso in sé, ma quello che viene dopo. Secondo le statistiche, l’80% degli individui che si sottopongono ad una dieta riprendono i chili persi entro un anno. L’85% entro due anni. Il 95% entro tre anni. Ciò significa che solo nel 5% dei casi la dieta ha avuto successo.

Quando senti o leggi la parola “dieta” molto probabilmente pensi ad un periodo di tempo limitato, ad un inizio e alla fine. Ad un punto di partenza e all’obiettivo che vuoi raggiungere. È sicuramente necessario avere un obiettivo in testa ben chiaro che ti motivi ad andare avanti e a non mollare. Ma ciò che è ancora più importante è una strategia, che ti permetta di mantenere l’obiettivo raggiunto per i mesi e gli anni a seguire.

Se dovessi perdere 10kg ti augureresti di non riprenderli dopo un paio d’anni, giusto?

Questo, nel 95% dei casi, è il problema. Una volta raggiunto il tuo obiettivo, una volta persi i chili prefissati, ricominci finalmente a mangiare come facevi prima della dieta, e a toglierti tutti gli sfizi che non ti sei potuta concedere in tutto quel lasso di tempo. Così facendo, non solo riprendi i chili persi, ma molto facilmente ne prenderai addirittura di più.

La dieta migliore per perdere peso non la troverai mai in internet. La dieta migliore è quella che per te è sostenibile nel tempo, che ti permette di continuare a godere di tutti i piccoli momenti della vita e allo stesso tempo fare progressi e avvicinarti al tuo obiettivo. È una strada lunga e a volte per nulla facile, ma è l’unica strada che può cambiare il tuo corpo PER SEMPRE, non solo per la prova bikini.

Sostenibilità e costanza sono le chiavi per il successo.

2 commenti su “PERCHÉ IL 95% DELLE DIETE È DESTINATO A FALLIRE?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *